Nel 2010, al trentacinquenne Gabe Canales viene incidentalmente diagnosticato un cancro alla prostata, mentre indagava su un problema con basso livello di testosterone. È stato uno shock: senza sintomi o precedenti familiari della malattia, come poteva un giovane uomo ricevere una diagnosi così grave?

Inizia così il libro “Diagnosi inaspettata: il cancro alla prostata e il campanello d’allarme per una vita più sana e felice” (https://www.amazon.com/Unexpected-Diagnosis-Prostate-Wake-Up-Healthier-ebook/dp/B09Z34CQJX/ref=tmm_kin_swatch_0?_encoding=UTF8&qid=1694009784&sr=8-1), che il viaggio dell’autore alla scoperta delle abitudini di vita inconsapevoli che affliggono il benessere degli uomini americani. 

Attraverso il suo viaggio per salvarsi la vita migliorando la propria salute fisica e mentale, Canales condivide informazioni e consigli dei migliori medici, esperti e atleti professionisti.

Il sunto è che la mascolinità e una vita sana non si escludono a vicenda. La storia di Canales è ispiratrice di come i piccoli cambiamenti nello stile di vita e nella dieta possono portare a grandi cambiamenti a livello di prevenzione, salute ed anche nell’evoluzione del cancro.

Altro messaggio fondamentale: il cancro alla prostata occupa il primo posto tra i tumori diagnosticati alla popolazione maschile e non colpisce soltanto i soggetti anziani. Motivo per cui occorre rispettare i controlli e gli screening di prevenzione, senza rimandare l’appuntamento con l’urologo.

Leave a Reply