Meno tabù e inibizioni, piacere più intenso, maggiore consapevolezza del proprio corpo, sono solo alcuni dei benefici promessi dallo yoga. Lo ha rivelato la psicologa Jole Rosafio esperta del portale Mio Dottore in occasione della Giornata Internazionale dello Yoga. Non solo benefici fisici e mentali per chi lo pratica dunque ma ricadute positive anche nel sesso. Questa antichissima disciplina indiana aiuta a ritrovare una armonia generale, un equilibrio di corpo e mente e abbassare i livelli di stress, ansia e depressione. Specifiche tecniche di respirazione inoltre contribuiscono al rilassamento. 

Nelle donne in particolare fare yoga porta a benefici sull’apparato sessuale e riproduttivo con un aumento della produzione dell’ormone ossitocina, collegato al piacere e all’attaccamento al partner. Umore migliore, riduzione dei pensieri negativi, equilibrio e maggiore autostima sono gli effetti riferiti più spesso. Orgasmi migliori e un miglioramento sia dell’erezione che dell’eiaculazione sono invece i ‘benefit’ per i maschi. 

Lo yoga è un’antica pratica con radici orientali che coinvolge sia le posture fisiche (asana) che le tecniche di respirazione (pranayama). C’è anche una componente cognitiva incentrata sulla meditazione e sulla concentrazione, che aiuta a raggiungere l’obiettivo dell’unione tra il sé e lo spirituale. Sebbene numerosi studi empirici abbiano trovato un effetto benefico dello yoga su diversi aspetti del funzionamento fisico e psicologico, le affermazioni sugli effetti benefici dello yoga sulla sessualità derivano da una letteratura ricca ma non empirica. Molte ricerche empiriche  collegano lo yoga con una sessualità potenziata e la pratica potrebbe essere utilizzata come trattamento per i disturbi sessuali.

Condividi questo articolo...
Share on Facebook
Facebook
Tweet about this on Twitter
Twitter
Share on LinkedIn
Linkedin